Home > Politics/Politica > Prime reazioni all’azione sul caso Babini

Prime reazioni all’azione sul caso Babini


Il 22 settembre pontifex.roma ha pubblicato questa nota in cui Volpe dichiara di non essere intimorito dall’avvenuto deposito dell’esposto.

Mi piacerebbe condividere con voi alcune considerazioni.

Innanzitutto, diamo un’occhiata alle date.
L’esposto è stato depositato presso il tribunale di Avellino il 21 settembre. La nota di commento viene pubblicata in data 22, a sole 24 ore di distanza.
Poichè la notizia non è stata riportata da nessun organo di informazione tradizionale ma esclusivamente da alcuni siti non esattamente conosciutissimi (come ad esempio quello dell’associazione gay Italiani e alcuni gruppi facebook ), se ne deduce che la redazione di pontifex.roma segue molto attentamente tutta una serie di canali di informazione “alternativi”

Con il senno di poi, la cosa non sorprende più di tanto dal momento che su pontifex.roma vengono pubblicati con frequenza serratissima articoli “di approfondimento” su tutta una serie di ambienti non “mainstream” , quindi i redattori dovranno pur documentarsi in qualche modo.
La logica conclusione è che i redattori di pontifex.roma consultano, almeno una volta al giorno, una serie piuttosto varia di siti “non allineati” di informazione .

Ne prendiamo atto con piacere.

Una altra considerazione riguarda il tono delle dichiarazioni di Volpe, che nel suo fondo sottolinea in maniera adamantina di non essere affatto intimidito.

E ci mancherebbe.

Ognuno ha il sacrosanto diritto di sostenere fino in fondo le proprie idee e di lottare con passione per le cause in cui crede
E’ proprio per questo che sono convinto che Volpe sia saldo sulle sue posizioni e tranquillo per il suo operato.
Infatti, se egli ha portato avanti determinate iniziative nella convinzione che meritassero di essere sostenute, ne consegue logicamente che oggi sia ancora convinto della validità di queste utlime e non abbia timore alcuno.
Guai se così non fosse, vorrebbe infatti dire che certe posizioni sarebbero state prese in malafede o con ipocrisia.
Sono quindi felice che Volpe dichiari di essere ancora ben saldo sui suoi punti, è la riprova che Volpe è un uomo sincero e trasparente.

Il punto è che anche le azioni più coerenti e coraggiose possono ugualmente dare luogo a conseguenze per le quali si possono configurare ipotesi di illecito , se non di reato.
In altre parole, se un uomo ruba un pezzo di pane per sfamare la propria famiglia compie un gesto senz’altro comprensibile e umanamanete perdonabile, ma rimane pur sempre un ladro.

Infine, mi piacerebbe soffermarmi sulla consueta delicatezza con cui Volpe etichetta “i soliti massoni, gay ed ebrei nemici della Chiesa e di Dio”
In maniera draconiana, tutte queste categorie di persone tra loro così differenti vengono ricondotte dallo stesso Volpe a quella unica di “depravati”
Probabilmente si tratta di un esercizio di sintesi giornalistica per esprimere in maniera immediata un concetto assai più ampio e complesso, o probabilmente così è per Volpe.

Alla luce di tutto ciò, prendo quindi atto di essere stato ascritto anch’io alla categoria dei “depravati” e vado avanti, anch’io senza paura.

E ci mancherebbe

Annunci
Categorie:Politics/Politica
  1. settembre 23, 2010 alle 3:33 pm

    Grazie per il tuo commento alla nostra iniziativa. Come hai già visto (sul nostro piccolo portale pontilex.org) siamo attivi ed attenti al “fenomeno” Pontifex 😀

    • settembre 23, 2010 alle 4:54 pm

      ………prego 😉
      Una piccola precisazione, giusto per il mio pennacchio: tutto ‘sto can can é iniziato perchè a fine luglio ho avuto io l’idea di presentare un esposto (tanto è vero che il testo l’ho redatto io con l’aiuto di Rita e Gelinda, le mie carissime e preziosissime consulenti legali) e poi l’ho fatto girare in varei mailing list……

      …..il che significa semplicmente che è la “nostra” in un’accezione molto più ampia e profonda di quanto tu non intendessi – anche se ho capito benissimo il senso e sto solo spaccando i capelli in quattro, ma, come dicevo, è semplicemente una questione di pennacchio.

  2. settembre 23, 2010 alle 8:36 pm

    Scusami, mi sono espresso male. La “nostra iniziativa” è il portale/blog pontilex 🙂

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: